Brevetti + | esaurimento risorse stanziate

AVVISO
In un comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 3 dicembre 2015, n. 282, serie generale, il Ministero dello Sviluppo Economico avvisa della sospensione dello sportello per il bando relativo alla concessione di agevolazioni per la brevettazione e la valorizzazione economica dei brevetti a favore di micro piccole e medie imprese.

In considerazione dell’esaurimento delle risorse stanziate a seguito delle domande pervenute, a partire dalla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana è sospesa l’acquisizione del protocollo on line preordinato alla presentazione delle domande di agevolazioni per la brevettazione e la valorizzazione economica dei brevetti a favore di micro piccole e medie imprese di cui agli avvisi pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana serie generale n.179 del 3.8.2011 e n.182 del 7.8.2015.


Brevetti+ è un programma di agevolazioni realizzato dalla Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (DGLC-UIBM) per favorire la registrazione e la valorizzazione economica di brevetti e privative nazionali e internazionali da parte di micro, piccole e medie imprese, con l’obiettivo di sostenerne la capacità innovativa e competitiva. La sua gestione è affidata a Invitalia, che cura gli adempimenti tecnici e amministrativi riguardanti l’istruttoria delle domande e l’erogazione delle agevolazioni.

Il programma prevede tre linee di intervento:

1) Premi per la brevettazione: per aumentare le domande di brevetto nazionale e favorire l’estensione dei brevetti all’estero;
2) Incentivi per la valorizzazione economica dei brevetti: per dare valore a un brevetto in termini di redditività e sviluppo di mercato;
3) “Brevetti+ 2” : per valorizzare i brevetti più recenti e i progetti più qualificati che derivano dai risultati della ricerca pubblica e privata.

Nell’ambito di questo programma, il Ministero dello Sviluppo Economico in totale ha stanziato fondi per 30,5 milioni di euro. Brevetti+ è un programma “a sportello” quindi NON HA SCADENZE e le domande sono valutate in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento dei fondi.

1) Premi per la brevettazione favoriscono il deposito delle domande di brevetto nazionale e l’estensione dei brevetti all’estero. I premi possono essere richiesti da microimprese e Pmi con sede legale e operativa in Italia e che abbiano avviato almeno una di queste attività:

virgolette-nere depositato una o più domande di brevetto nazionale dal 1° gennaio 2011;
virgolette-nere esteso una o più domande di brevetto nazionale all’European Patent Office (EPO) dal 1° gennaio 2011;
virgolette-nere esteso una o più domande di brevetto nazionale al World Intellectual Property Organization (WIPO) dal 1° gennaio 2010 alla data di presentazione della domanda devono aver ottenuto i risultati indicati nell’elenco dei risultati;

Ogni impresa può ottenere premi fino a 30.000 euro complessivi. E’ possibile presentare al massimo 5 richieste per ogni tipologia di premio. Per richiedere i Premi per la brevettazione è necessario compilare la domanda online e inviarla o tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Invitalia – Via Pietro Boccanelli, 30 – 00138 Roma – Ufficio Brevetti+, o tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: brevettiplus@pec.invitalia.it. La documentazione deve essere firmata dal legale rappresentante dell’impresa e includere sia gli allegati previsti.

2) Incentivi per la valorizzazione economica dei brevetti hanno come obiettivo quello di rendere le aziende più competitive, perché i brevetti accelerano la redditività, la produttività e lo sviluppo di mercato. Gli incentivi sono destinati alle imprese con sede legale e operativa in Italia in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

virgolette-verde2 sono titolari di uno o più brevetti
virgolette-verde2 hanno depositato una o più domande di brevetto che presentino le seguenti caratteristiche:

  • rapporto di ricerca con esito non negativo (in caso di deposito nazionale all’UIBM);
  • richiesta di esame sostanziale all’EPO (in caso di deposito per brevetto europeo);
  • richiesta di esame sostanziale al WIPO (in caso di deposito per brevetto internazionale PCT);
  • sono in possesso di una opzione d’uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di uno o più brevetti, con soggetti titolari anche esteri.

L’agevolazione massima è di 70.000 euro, non può superare l’80% dei costi ammissibili ed è concessa nel regime de minimis. Si può presentare una richiesta di agevolazioni anche per più brevetti collegati (grappolo di brevetti), purché riconducibile a un’unica strategia di valorizzazione economica. Per richiedere gli Incentivi per la valorizzazione economica dei brevetti è necessario compilare online il project plan e inviarlo o con raccomandata A/R all’indirizzo: Invitalia – Via Pietro Boccanelli, 30 – 00138 Roma – Ufficio Brevetti+ oppure via posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo brevettiplus@pec.invitalia.it. La documentazione deve essere firmata dal legale rappresentante dell’impresa e includere gli allegati indicati nel project plan. Invitalia esamina le domande secondo l’ordine di arrivo. La valutazione prevede anche un incontro tra l’impresa e gli esperti di Invitalia.

 

3) “Brevetti+ 2” è l’incentivo per valorizzare i brevetti più attuali. L’obiettivo è favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della loro capacità competitiva, attraverso la concessione ed erogazione di incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.Le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 140.000 euro, concesso anch’esso nel de minimis. Si può presentare domanda di accesso se in possesso dei seguenti requisiti:

virgolette-fuxia essere titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al  1° gennaio 2013
virgolette-fuxia aver depositato una domanda di brevetto successivamente al 1° gennaio 2013
virgolette-fuxia essere in possesso di una opzione d’uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto rilasciato successivamente al 1° gennaio 2013
virgolette-fuxia essere spin-off accademici costituiti da meno di 12 mesi e titolari di un brevetto concesso successivamente al 1° gennaio 2012.

Le agevolazioni sono destinate:

virgolette-fuxia alle micro, piccole e medie imprese che presentano progetti per la valorizzazione economica di un brevetto. Per le imprese il contributo può arrivare all’80% dei costi ammissibili.
virgolette-fuxia agli spin-off universitari che presentano progetti per la valorizzazione economica di un brevetto e a cui partecipa, per almeno il 10% del capitale, una università o un ente di ricerca. Per gli spin-off universitari, ai quali “Brevetti+ 2” si rivolge in modo particolare, il contributo può raggiungere il 100% dei costi ammissibili.

Le domande possono essere presentate esclusivamente online dal 6 ottobre 2015. La modulistica sarà disponibile sul sito di Invitalia nel mese di settembre 2015. Per domande specifiche su Brevetti+2  è possibile utilizzare il Contact Form Invitalia dedicato.

Compila il modulo sotto per candidarti o richiedere informazioni

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Numero telefonico (richiesto)

Sono un...

Il tuo messaggio (richiesto)

captcha

Skills

Posted on

2 settembre 2015